Preghiera per il coraggio

Lion
Quanto è grande il coraggio di una persona che, essendo pervasa di amore nel proprio intimo più profondo, non riesce a far altro che riversare su di ogni essere vivente la propria natura? Se è vero che è questa la forza che, come dice Dante… “Amor che move il Sol e le altre stelle”, risulta facile allora abbracciare questa poesia, che con suprema e semplice incisività si rivolge a Dio per ottenere la più grande benedizione, il sommo potere…

~
Dammi il supremo coraggio dell’amore, questa è la mia preghiera, coraggio di parlare, di agire, di soffrire, di lasciare tutte le cose, o di essere lasciato solo. Temperami con incarichi rischiosi, onorami con il dolore, e aiutami ad alzarmi ogni volta che cadrò. Dammi la suprema certezza nell’amore, e dell’amore, questa è la mia preghiera, la certezza che appartiene alla vita nella morte, alla vittoria nella sconfitta, alla potenza nascosta nella più fragile bellezza, a quella dignità nel dolore, che accetta l’offesa, ma disdegna di ripagarla con l’offesa. Dammi la forza di Amare sempre e ad ogni costo.
~
L’Amore dà forza e fiducia nel Sè, di modo che si possa affrontare la vita come dei guerrieri valorosi.
Una delle emozioni in cui frequentemente si incorre è proprio la paura. Si tratta di una funzione naturale del nostro organismo, indispensabile per la nostra auto-conservazione e auto-protezione, ma al giorno d’oggi, in tempi così incerti, l’ avere paura è diventata un’abitudine. Quando si prova questo sentimento, si avvertono, in modo inequivocabile, spiacevoli sensazioni somatiche che indicano lo scatenamento di cambiamenti fisici repentini e poco piacevoli.

Per evitare i ben noti sintomi della paura, la psiche individuale la maschera con l’orgoglio. Un uomo orgoglioso potrebbe essere in realtà egoista e pieno di insicurezze, timoroso di essere smascherato nella propria debolezza.

L’orgoglio ci fa spesso assumere un atteggiamento di superiorità e criticare gli altri ne è la prima caratteristica. La critica ovviamente implica sempre un giudizio e, per essere veramente un buon giudice, si dovrebbe possedere una conoscenza il più possibile esaustiva del soggetto criticato. Il sottile gioco psicologico in cui inevitabilmente restiamo intrappolati, difficilmente ci permette di avere una visione chiara e distaccata: non ci si può aspettare imparzialità da un individuo timoroso, egoista e orgoglioso.

Come superare queste paure ? Esse sono spesso generate dall’ignoranza, da false identificazioni: è stato detto da molti che in realtà noi non siamo il nostro corpo, i nostri pensieri, le nostre azioni, la nostra reputazione, i nostri sentimenti, le nostre relazioni. Nella nostra essenza siamo puro spirito, il Sé. Ma come toccare con mano questa verità? Spesso è un qualcosa che intuiamo attraverso le nostre emozioni, ma per sradicare da noi completamente la paura occorrerebbe identificarci totalmente con la nostra vera essenza. Per questo è necessario ottenere la realizzazione del Sé, e stabilizzarla con l’esperienza della consapevolezza senza pensieri. In questo stato non abbiamo bisogno di pensare per essere consapevoli, la nostra mente è quieta, il nostro animo è in pace, siamo soddisfatti senza aver nessun desiderio impellente che, per sua natura, puo solo proiettarci continuamente all’esterno, in una ricerca che non troverà mai fine. Ma come il neonato è assorbito completamente nell’atto del succhiare il latte, dalla madre che lo ammanta di pace e sicurezza, così noi possiamo abbandonarci a quella scintilla dell’amore divino che è dentro ognuno di noi.

 

Ti è piaciuto l’articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!Puoi votare le notizie anche in questa pagina.

 

8 pensieri su “Preghiera per il coraggio

  1. come dice il debbone la paura è un sentimento brutto che delle volte viene anche senza un particolare motivo aparente ,questa è la malattia del secolo.. che in questi tempi “incerti”entra a far parte della nostra routine,cosi’ era per me ,e solo dopo aver acceso” la luce”del puro spirito è sparita ciao a tutti!!!

  2. Amare ad ogni costo! questo potrebbe essere l’undicesimo comandamento. Mi sembra così elementare e semplice che dovrebbe essere fisiologico per ogni essere umano. Ma qualcosa non ha funzionato negli uomini, soprattutto di questa epoca dove il prossimo viene visto come colui che rappresenta il nemico….mi riferisco agli extracomunitari e a tutti quelli che non sono come noi…..ma cosa è successo al nostro spirito?

  3. Ho incontrato questo sito cercando una “preghiera per il coraggio”. sto facendo un percorso, da anni, e più elementi si sposano attraverso sconvolgenti coincidenze. Ma è come se avessi un blocco nell’energia per agire . Intuisco e sento un grosso cambiamento una grande trasformazione in atto che si concretizza in opportunità, segni, ma non riesco a coglierli, a selezionarli e soprattutto a renderli in azione. Mi sento bloccata nel momento in cui devo prendere definitivamente in mano la mia vita e compierla visto che è una vita incompiuta. E lo devo fare senza aiuti esterni ormai non solo per scelta ma per obbligo, poichè non ci sono questi aiuti, quantomento pratici, spirituali, si, molti. Ho più paura ora che dal caos
    sto mettendo a posto la “mia casa” la mia “camera” raccogliendo pezzi sparsi per dar loro un senso dopo aver “vagato” e vissuto in vari luoghi per motivi di studio-data come giustificazione -ma in pratica per allontarmi da una situazione difficile.. poi è venuto un trasferimento forzato da cause esterne ..e dicevo, ho più paura ora che sento che si sta creando ordine e stabilità, di quando ero nella pura instabilità e persa, e non trovo la forza, appunto il coraggio, per “completarmi”, in tanti sensi, soprattutto spiritualmente .
    per la preghiera/poesia
    Grazie

  4. Tutte le persone che scrivono su questo blog hanno provato e tuttora vivono di sahaja yoga…per cui non posso consigliarti se non di provarlo! Ognuno aveva un passato o situazioni diffcili alla spalle…bè la prima sensazione che ti da la meditazione è proprio quella di sentire una grande pace..una soddisfazioe che ti sale su dallo stomaco!
    Provalo che non hai niente da perdere!

  5. Cara Lalli, mi complimento per la tua descrizione che evoca in modo puntuale le sensazioni e le emozioni proprie di chi è alla continua ricerca. Mi sento molto vicino a te, anche io, passando attraverso fasi alterne, sono rimasto spesso stupefatto dalle coincidenze che, quasi seguissero un filo conduttore, a volte impercettibile, a volte talmente evidente da scioccarmi, sembravano indicarmi una direzione, una meta, un ponte verso l’infinito. Ci terrei molto a renderti partecipe della mia esperienza, che puoi trovare in quest’articolo, scritto sempre su questo blog:

    https://benvenutiinparadiso.wordpress.com/2008/04/07/esiste-una-realta-oggettiva/

  6. Sahaja yoga mi ha reso un altra persona cara lalli anche io come te vagavo in questa vita con addosso una inquetudine un vero disastro non voglio entrare nei dettagli ma ti assicuro che stavo propio male .poi la pace è salita dentro di me ed è stato come rinascere !!!!!!!!!!!!!! scusami se non mi sono espressa molto bene ciao

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...