L’ I King o Il libro dei mutamenti

” Io sono completamente convinto del valore della conoscenza di se stessi, ma che utilità può avere raccomandarla se i più saggi tra gli uomini l’hanno predicata in tutti i tempi senza successo?”

  C.G. Jung nella sua prefazione all’ “I King, il libro dei mutamenti” a cura di Richard Wilhelm

moneteikingForse ne avrete già sentito parlare: bastano tre monete qualsiasi, si stabilisce che uno dei due lati vale tre e l’altro due. Dopodichè si mette l’attenzione su di una questione, una situazione di cui vorremo conoscere gli sviluppi o su cui nutriamo dei dubbi, non sappiamo come comportarci; dunque poniamo una domanda a questo libro, pozzo di tutta la saggezza cinese, e tiriamo per sei volte le monete. Ogni volta sommeremo i punti usciti che vanno da sei a nove; ogni tipo di punteggio (6, 7, 8, 9) rappresenta  una linea di diversa natura, yin o yang, la combinazione delle sei linee dà vita ad un esagramma a cui corrisponde un’immagine arricchita e spiegata da una serie di commenti.

La cultura cinese è talmente delicata, pittorica, che riassume avvenimenti, elementi e forze che entrano in relazione a determinare una situazione, attraverso un’immagine che sintetizza la risposta alla domanda che si è posta ed i suoi possibili sviluppi; trattandosi del libro dei mutamenti infatti, se nell’esagramma compaiono la linea 6 o la 9, le cosidette linee forti, queste muteranno nel loro opposto dando vita ad un altro esagramma che ci darà indicazioni sul futuro. Si tratta allora di una serie di formule magiche? O di un modo più raffinato e colto di leggere le carte?

Effettivamente questo testo sacro fu trattato, in alcuni periodi della sua millenaria esistenza, come un mezzo di divinazione, un oracolo, si trattò però di una mistificazione, un tentativo di sminuirne la portata. Nasce ai tempi della scoperta del fuoco quando effettivamente anche qui da noi si consultavano le forze della Natura per sapere cosa fare quando si trattava di prendere decisioni importanti; in poco tempo però diventa una raccolta delle possibili situazioni che un uomo può trovarsi a fronteggiare nel corso della propria vita e crescita interiore. Daltronde ogni decisone, ogni bivio che debba portare ad un cambiamento, va ponderato ed affrontato con cura ed i suggerimenti proposti dall’I King sono di una saggezza e di un equilibrio straordinari, essendo passato tra le mani di alcuni tra i più profondi pensatori d’Oriente come  Lao-Tze e Confucio. Potremo definirlo allora una raccolta di esperienze umane, degli insegnamenti che l’uomo ha pouto mettere da parte nel corso della sua evoluzione, come se l’inconscio collettivo fosse stato messo per iscritto, forse per questo a Jung piaceva tanto, lo aveva studiato e consultato spesso dichiarondone l’infallibilità ma anche la difficoltà di renderlo ben accetto alla mentalità occidentale. Come è possibile infatti che un lancio casuale di monete possa darci la risposta che ci serve?

cina3 La cultura occidentale si basa sulla causalità, sui rapporti di causa-effetto di elementi a cui si può sempre risalire, di cui è rintracciabile l’origine. Il mondo orientale, invece,  sul concetto di sincronicità, per cui quella che conta è la situazione presente, l’istante irripetibile dell’ora, non importa come ci si sia arrivati; per cui un sistema come quello dell’I King non ha proprio niente di strano. Quando ci leggono la mano o predicono il futuro ascoltiamo passivamente ciò che viene detto, con l’I King, invece, è come se l’inconscio collettivo si relazionasse con il nostro individuale e ci mettesse di fronte al problema, ci chiarisse le idee su qualcosa che magari è difficile affrontare, che non riusciamo a capire fino in fondo perchè troppo coinvolti. Così siamo messi difronte alla situazione attraverso un’immagine su cui dobbiamo intervenire,  perchè l’I King parla con un linguaggio molto antico e metaforico per cui vuole esere anche uno stimolo a conoscere se stessi più in profondità; dobbiamo osservare e scandagliare l’esagramma e scegliere poi tra le varie soluzioni che ci propone.

Io lo uso ed è sempre stato un valido strumento,  aiuta ad affrontare le necessarie scelte della vita come un gioco, donando evidentemente un grande distacco, se riusciamo a fidarci di un lancio di monete!

Come fece Jung, per farvi vedere come funziona, ho chiesto all’I King come avrei pututo presentarlo. Questo è stato il risultato:

 CIUNG FU – La verità interiore

La verità interiore

buddha treeIl vento soffia sopra il lago ed increspa la superficie dell’acqua. Così si manifestano gli effetti visibili dell’invisibile. Il segno è composto di linee decise sopra e sotto, mentre aperto al centro. Ciò indica un cuore libero da pregiudizi e pertanto aperto alla verità. D’altro canto, ciascuno dei due trigrammi ha nel mezzo una linea decisa; ciò indica la forza della verità interiore nei suo effetti che essi rappresentano. Gli attributi dei due trigrammi sono: sopra gentilezza, magnanimità nei confronti degli inferiori; sotto gioia nell’ubbidire ai superiori. Tali condizioni creano le basi per una reciproca fiducia che rende possibile il successo. Il carattere FU (verità) è in realtà l’immagine di una zampa di uccello sopra il suo piccolo. Suggerisce l’idea di una covata. Un uovo è cavo. La forza che dà la luce deve agire per stimolarlo dal di fuori, ma ci deve essere un germe di vita all’interno, se la vita deve essere risvegliata. A queste idee si possono collegare speculazioni di grande portata.

La sentenza

Verità interiore: maiali e pesci. Salute.

Propizio è attraversare la grande acqua.

Propizia è perseveranza.

Commento sulla decisione

Maiali e pesci sono gli animali meno intelligenti di tutti e quindi più difficili da influenzare. La forza della verità interiore deve crescere enormemente prima che la sua influenza possa essere estesa a simili creature.

Quando si ha a che fare con persone intrattabili e difficili da influenzare come un maiale o un pesce, il segreto del successo dipende dal trovare il modo giusto di avvicinarle. Bisogna prima di tutto liberarsi da i propri pregiudizi e lasciare, per così dire, che la psiche dell’altro agisca su di noi senza restrizioni. Allora stabiliremo un contatto con lui, lo comprenderemo ed avremo potere su di lui. E’ stata così aperta una porta, la forza della nostra personalità lo influenzerà. Se così facendo non si incontrano ostacoli insormontabili, si possono intraprendere anche le cose, più pericolose, come attraversare la grande acqua, e si avrà successo. Ma è importante capire da cosa dipende la forza della verità interiore.

c643b93dcb4e2962c0e4d2a6e4d50c74

L’immagine

Vento sopra il lago:

L’immagine della verità interiore.

Così il nobile discute i processi penali, per rimandare l’esecuzione.

Il vento penetrando nell’acqua la increspa. Così il nobile, quando è costretto a giudicare gli errori degli uomini, cerca di penetrare nelle loro menti con comprensione, al fine di ottenere una benevola valutazione delle circostanze. La profonda comprensione che sa come perdonare era considerata la forma più alta di giustizia. Questo sistema non rimaneva senza risultato, poiché il suo scopo era di provocare una così forte impressione morale che non vi fosse ragione di temere un abuso di tale indulgenza, la quale, di fatto, era frutto non di debolezza ma di chiarezza interiore.

I commenti alle linee forti:

Nove al secondo posto:

il richiamo di una gru nell’ombra.

 Il suo piccolo le risponde.

 Io ho un buon calice. Lo dividerò con te.

 “Il suo piccolo le risponde”: questo è l’affetto profondo del cuore.

 La gru non ha bisogno di mostrarsi in alto sulla collina. Può anche essere perfettamente nascosta quando manda il suo richiamo; ciò nonostante, il suo piccolo sentirà la sua voce, la riconoscerà e le risponderà. Questa è l’eco che l’attrazione spirituale risveglia nell’uomo. Ogni qual volta uno stato d’animo viene espresso con sincerità e franchezza, ogni qual volta un’azione è una chiara espressione di sentimento, un influsso misterioso e stranamente efficace è in azione. Dapprima esso agisce su coloro che sono interiormente ricettivi. Ma la cerchia si allarga quando esso trova espressione sincera e vigorosa in parole e opere, il suo effetto è grande. L’effetto non è altro che il riflesso di ciò che emana dal proprio cuore. Qualsiasi deliberata intenzione di effetto non farebbe altro che distruggere la possibilità di produrla. 

Sei al terzo posto:

Egli trova un compagno:

Ora batte il tamburo, ora smette;

ora singhiozza, ora canta.

 Qui la sorgente della forza di un uomo non risiede in lui stesso ma nel suo rapporto con le altre persone. Per quanto intimo egli sia con costoro, se il suo centro di gravità dipende da esse, non può evitare di essere sballottolato di qua e di là, tra gioia e dolore.

 P.S. la traduzione, come potete immaginare, è molto importante; io vi consiglio quella a cura di Richard Wilhelm con prefazone di C.G.Jung. BUONA LETTURA!

Ti è piaciuto l’articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!Puoi votare le notizie anche in questa pagina.

9 pensieri su “L’ I King o Il libro dei mutamenti

  1. Bellissimo articolo sullo strumento I Ching!
    Infatti è molto di più che un semplice oracolo per conoscere gli avvenimenti. E’ uno strumento di autoconoscenza, in cui l’I Ching sei tu e tu sei l’I Ching.
    Io lo uso saltuariamente e maggiore è l’equilibrio che abbiamo al nostro interno e più sottili e centrate saranno le sue risposte.
    Uno strumento da scoprire, come noi stessi…
    Ciao
    Andrea

  2. Grazie a questo articolo e ai commenti che ci sono stati, mi avete proprio incuriosito su “I Ching”. Soprattutto mi piace l’idea di uno strumento di autoconoscenza, e come tale, che possa arricchire e arricchirci. Io non ce l’ho, ma credo che me lo procurerò presto! Ciao

    • E’ l’unico mezzo non razionale che uso per aiutarmi nelle decisioni, però ho riscontrato che nel caso manchi la chiarezza mentale o si abbiano delle paure, si tende ad interpretare secondo le proprie paure.

  3. Come potrai leggere nel mio blog, nel quale ho pubblicato un’intervista data alla rivista Hera, L’ I CHing, e specificatamente la sua chiave esoterica, è paragonabile alla via di rinascita di Osiride.
    Cerca anche su Google “L’I Ching e la numerologia della rete del cielo” per leggere un capitolo del libro. Il cui titolo è:
    “L’Occhio della Fenice”

    Umberto Capotummino

  4. Qualche giorno fa, aspettavo ivano in una libreria del quartiere Hampstead a Londra( il cuore di Londra)…Avevo trascorso la mattina ad ammirare una collezione di stampe cinesi esposta in queste settimane al British Museum.Cultura tanto affascinante quanto a me sconosciuta, quella cinese.Decido che è arrivato il momento di approfondirla e ,perchè no, magari di pianificare un prossimo viaggio proprio a zonzo per la Cina.Mi avvicino allo scaffale “Cina”.Primo sguardo su un testo, I Ching.Non ne ho mai sentito parlare.Traduzione di Wilhelm, prefazione di Jung.Inizio a leggere, curioso di scoprire cosa si cela dietro questo titolo, per me privo di significato ma denso di sonorità.Questo di Londra è un periodo di sogni e scoperte.Letture di Jung e di Krishnamurti, continuo dialogo interiore alla scoperta di me stesso.Leggendo le parole di Jung a prefazione, sorrido.Un brivido mi corre lungo la schiena e mi sento ancora una volta di + “connesso”, uno solo con quello che ho intorno, che è stato, che è e che sarà.Domenica mattina a curiosare su internet su questo argomento.Un altro brivido lungo la schiena.Primo articolo che leggo, benvenuti in paradiso.Grazie di cuore Marta. un abbraccione

  5. C’è qualcosa di magico in quelle tre monete cinesi, però ho capito una cosa: l’I Ching ti risponde solo se sei davvero concentrato e fiducioso: se interroghi per automatismo, non ricevi alcuna risposta, perchè non riesci a penetrarne il significato allegorico, inoltre se sei scettico, le barriere mentali te la precludono.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...