Un giorno dedicato alla mamma

Madre nel Silenzio

Amorevole Silenzio (di Serban Vrabiescu, Romania)

Madre è colei che ci dona la vita, che ci nutre, che guida i nostri primi passi.
Madre è colei che dà la vita al mondo, che lo nutre, che lo riempie di bellezza e armonia.
Madre è la fonte di amore e di compassione, è colei che piange quando soffriamo e che gioisce quando siamo felici.
Madre è colei che ci tiene nel suo cuore sempre, brutti e belli, buoni e cattivi.
Madre è colei che è nel nostro cuore sempre e alla quale, ognuno a modo proprio, rendiamo omaggio in questo giorno speciale… dedicato alla mamma.

Mamma

Mamma, è stata la mia prima parola.
Mamma, è la parola che per prima
i bambini pronunciano.
Mamma, nella profonda saggezza
di quella fresca innocenza,
è la parola che ho dato al Tutto,
la parola che ho dato a ciò
che in quella tenera età
con amore si percepisce.
Mamma, è la parola che ho dato all’Universo,
Mamma è la parola con cui ho ringraziato Dio.

di Paolo Cara, Cagliari

I suoni della Madre

Hai notato i fiori
che sono cresciuti lungo la strada oggi.
Hai testimoniato il Sol Levante
e notato l’ondeggiare dei baldacchini?
Hai sorriso a te stesso
e ti sei sentito benedetto?
La foglia che è caduta davanti a te nel più ritmico motivo,
queste piccole gioie sono state capaci di renderti estatico?
Hai visto i semplici passeri e hai pensato al loro mondo?
Hai notato dove il bambino guardava dalla carrozzina sulla strada?
Il profumo dei sentieri instrisi di pioggia
e gli sguardi dei bambini danzanti su di essi ..
La farfalla solitaria sulla parete della tua camera da letto ..
Il richiamo del merlo sullo steccato  ..
Come fanno i cuccioli a crescere nel mezzo delle giungle d’asfalto?
Come fanno i mendicanti a trasformare i rifiuti in giocattoli?
Sei rimasto in piedi e hai atteso per un momento
per cogliere le gioie infinite?
Le immagini e i suoni della Madre,
travolgenti nel modo più semplice ..
Aspetta un attimo per cogliere la meraviglia e udire la domanda:
Hai sorriso all Mia creazione oggi?

di Rahul R Shinde (vedi originale)

Madre Terra

Siedo per terra e scopro che mi sento
come dopo una corsa a perdifiato:
lasciato ogni pensiero, in quel momento
voglio la terra, voglio un prato immenso
su cui riposare.
E la terra mi accoglie e mi accarezza
lavandomi come fossi appena nata,
mi copre d’erba e di fresca brezza
e finalmente respiro rinnovata.
E ritrovo una Madre antica,
un antica saggezza e la coscienza
che se accetto la terra come amica
posso davvero trovare l’innocenza.

di Fiorella Brancaleone, Roma

Per un giorno

I fiori piegano le loro
corolle,
per un giorno intero s’inchinano
alla Regina dei Cieli.
Il cielo cancella i suoi
colori,
per un giorno intero i colori
tornano alla Creatrice d’ogni cosa.
Io piango le lacrime
più intense del cuore,
per un giorno intero il soffio
della Vita dilegua dall’anima mia.
La Natura zittisce d’improvviso,
per un giorno intero il cammino del dì
verso la notte sembra incerto,
la notte ristà nel suo seno,
tutto ripercepisce se stesso;
appare il Momento in un cristallo immutabile;
ed ogni essere finalmente sembra arrendersi alla Madre.

di Andrea Greco, Roma

La Madre Luna

Sento il mio cuore è pronto,
Sì, è pronto ad abbracciare il tuo amore …
Ora posso salire,
Lasciando alle spalle il resto del “me”
In bianco e nero,
Pepe e sale
Scivolano giu’ …
Un palloncino
Per andare più in alto…
Vedo quello che ho lasciato dietro!
Sempre più in alto,
Con più fiducia
I miei piedi toccano le nuvole
Le mie braccia, ali del desiderio
sempre piu’ su…
Prendo il fiato,
Vicino la luna rossastra,
Finalmente trovo la mia alcova
Ora sono parte della Luna
Io sono la Madre Luna!

di Zore, Brasile

Madre e maestro

Insegnami, amami, guidami,
Quando sono pronta vieni ad incontrarmi.
Pazienza, gravità e verità,
Madre, aiutami a trovare le mie radici
Sii con me, non lasciarmi cadere,
Alla fine riuscirò a trovare la mia casa.
Io sono tua e tu sei mia
Anche oltre la fine dei tempi.

di Cristina Muresan, Romania (vedi originale)

Vorrei dirTi del mio amore

Vorrei dirTi del mio amore
ma il Tuo mi inonda il cuore e mi lascia senza parole!
Vorrei mostrarTi il mio stupore
ma il Tuo sguardo mi coglie d’incanto!
Vorrei sfiorare la polvere dei Tuoi piedi
al Tuo passo leggero e sottile
ma rimango immobile e con il fiato sospeso!
Tu vera Sposa e Madre del Signore degli universi
hai attraversato con noi i secoli e i millenni della nostra storia.
Tra i mille petali e le mille stelle di questo antico mistero
hai riversato in noi il Tuo Amore e la Tua Gloria.

di Maria Letizia Nobile, Italia

Festa di Dio Madre

Oggi ho meditato
Con una bellissima camelia
Dicendole: mi puoi dare il tuo splendido fiore?
E la camelia magicamente mi sorrideva: –
– prendi questo fiore per Dio Madre!
E’ il più bello e profumato,
Com’un fiore di Loto…
– Tu sei molto fresca!-
Ringrazio io, Prendendo in mano il bellissimo fiore
Assieme al magico sorriso
Di questa camelia che sembra un poco strana…
Emana una gioia profonda e fresca
E vibrazioni sottili-sottili…
L’ho umilmente messo ai Piedi di Loto di Dio Madre…
A certo momento
Sono rimasto confuso:
Ho usato io questa Camelia
Per esprimere il mio Amore,
O questa Camelia
Ha usato me come veicolo
per esprimere il suo Amore:
Inchinandosi ai Piedi di Lotо della Madre di Tutti!

di Wasil Khytruk, Ucraina

3 pensieri su “Un giorno dedicato alla mamma

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...